Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

PIAZZA VANVITELLI | Il gruppo Mangia Group ottiene l’affidamento delle aiuole ma le usa solo per pubblicità

Piazza Vanvitelli dista a pochi metri da Palazzo Castropignano e dalla Prefettura di Caserta eppure sembra essere invisibile. Oggi approfondiremo una segnalazione arrivata alla nostra redazione dal dr. Giuseppe Altieri, vice Segretario Nazionale dell’associazione L’ Altraitalia Ambiente Onlus.

Peppe Altieri ha posto un legittimo quesito riguardo le aiuole di Piazza Vanvitelli che, come si evince dalle foto in calce all’articolo, si presentano incolte di erbaccia e non curate.

Parlavamo di quesito, infatti Altieri oltre alle foto delle aiuole, ha inviato alla nostra redazione le foto di un tabellone pubblicitario posto al centro di ogni giardinetto della villa da dove si evince che le aiuole sono state affidate con atto di convenzione n. 46852 del 04-05-2017 al gruppo Mangia Group composta da Lem (linea ecologica mangia), da Eco Tirrena (trasporto e messa in riserva di oli e grassi commestibili esausti) e Logeco (raccolta trasporto e messa in riserva di rifiuti non pericolosi).

Perché – ha dichiarato Peppe Altieri – gli uffici comunali preposti non intervengono per revocare l’ affidamento?“. “È una domanda alla quale io stesso non riesco a dare risposta, so per certo che nel Regolamento per l’affidamento senza fini di lucro a soggetti pubblici e privati di spazi destinati a verde pubblico l’articolo 5 comma 1 prevede la manutenzione ordinaria, cioè tutela igienica, pulizia e conferimento dei rifiuti solidi urbani, sfalcio periodico dei prati e relativo conferimento dei rifiuti organici; lavorazione del terreno ed eventuali concimazioni, semina prati, cura e sistemazione dei cespugli e delle siepi, annaffiatura e quant’altro necessario alla tutela, cura e manutenzione da definire in funzione delle caratteristiche e della tipologia dell’area verde“.

A questo punto – continua Altieri – so anche per certo che il gruppo Mangia Group è venuto meno a quelle che erano le condizioni imprescindibili affinché potessero continuare ad avere l’affidamento delle aiuole che invece a quanto pare sembrano diventate esclusivamente un modo per pubblicizzare le loro attività.”

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale