SAN CLEMENTE. CPIA: TORNA A ” TUONARE” IL CONSIGLIERE STEFANO MARIANO

Di Antonio De Falco CASERTA. Dopo la delibera n 217 del 12 Dicembre 2017 con la quale la Giunta Comunale ha approvato la proposta dell’assessore Borrelli, Pontillo e Corvino di disporre dell’immobile di proprietà’comunale (ex locali della delegazione di San Clemente), allo stato inoccupati per lo svolgimento delle attivita’ didattiche e amministrative del CPIA, continua la polemica del consigliere comunale e capogruppo di Fratelli D’Italia, Stefano Mariano.

“Quest’amministrazione continua a divulgare notizie a dir poco confusionarie- ha Detto il consigliere Mariano, ci hanno raccontato che il CPIA (centro istruzione per adulti) e’ istituzionale e si avvale di finanziamenti specifici della comunità’Europea, tutto vero, ma nella delibera presentata, a chiare lettere ed in lingua Italiana sta scritto che l’ amministrazione Comunale si fa carico di tutte le spese-utenze del plesso.

Mi chiedo – continua Mariano, e’ possibile che con tutti i problemi che abbiamo nelle scuole dove ci sono bambini, vedi l’ istituto di via Roma dove sono stati trovati morti dei topi e dove non ci sono soldi per una derattizzazione, il comune non trova niente di meglio che sostenere le spese di una scuola serale per adulti?

Io continuero’ questa battaglia è non mi fermero’ di certo, sarò’pronto a scendere in piazza con i cittadini di San Clemente. Caserta ha bisogno di persone che in primis si preoccupano della Loro terra e della loro gente e dopo ma solo dopo di tutto il resto.