Santa Maria C.V. Lavoratori Socialmente Utili : nel 2018 previsti tagli. Il Sindaco Antonio Mirra incontra una delegazione

di TACCO di GHINO

S.M.C.V.-  Sciopero silenziono ieri , 10 marzo 2017, presso il cortile del Palazzo Municipale  per i circa 50 i lavoratori che da 22 anni lavorano presso il Comune della città di Santa Maria Capua Vetere.

Una protesta pacifica di questi lavoratori  delusi dal  Governo che dal prossimo anno ha  disposto il taglio ai  Fondi destinati alle  Regioni  per i lavoratori socialmente utili.

Su queste premesse Vincenzo De Luca , Presidente della Regione Campania ,   ha già  provveduto ad informare  le amministrazioni comunali che dal 2018  urge trovare una soluzione per questi lavoratori : o  si trovano i fondi oppure questi   lavoratori dovranno  essere licenziati , oppure ancora bisogna elaborare una proposta alternativa che consenta a queste persone di  conservare il loro posto di lavoro.

E  in tutto questo cosa fa il Sindacato ?

Ieri abbiamo assistito ad uno sciopero di persone, quasi rassegnate, che stavano protestando nel modo più democratico possibile ed immaginabile.

Ci siamo fermati ed abbiamo avvicinato uno di loro, al quale mancano pochi anni per raggiungere la pensione, ed egli  ci ha detto testualmente:” Speriamo che il primo cittadino Mirra ci convochi per cercare di trovare una soluzione alle nostre problematiche”. Poco dopo le ore 11.30 il sindaco ha convocato  una delegazione di LSU, nella propria stanza, con la quale si e’ trattenuto fino alle ore 12.30 .

Il Primo Cittadino si e’ impegnato con gli LSU a trovare una soluzione anche se i  presenti che sostavano nel cortile del Municipio non erano tanto fiduciosi nell’esito positivo della vicenda  pur confidando  nelle qualità amministrative di questo avvocato che in questi mesi ha ridato alla città del Foro un volto nuovo.