SESSA AURUNCA. Al via ieri “I Dialoghi del Pronao”. Iacomini e P. Fortunato gli ospiti.

La sfida per una manifestazione inclusiva e proiettata al futuro. Il Vescovo: "Abbattiamo barriere per umanizzare la vita."

Ha avuto inizio ieri sera la prima edizione dei “Dialoghi del Pronao”, la due-giorni di eventi e manifestazioni culturali organizzata dalla Diocesi di Sessa Aurunca in collaborazione con il mondo sessano della cultura e l’amministrazione della Città. La kermesse, che quest’anno ha come tema centrale “la corruzione”, è stata inaugurata nel pomeriggio da “La tenda” di Andrea Iacomini, lo spazio che il giornalista e portavoce nazionale Unicef ha ideato per intervistare ospiti e ascoltare storie. Gli organizzatori, al lavoro per far sì che la manifestazione riuscisse nonostante una battente pioggia, hanno poi allestito la Cattedrale prima per l’incontro con lo stesso Iacomini e poi per quello con Padre Enzo Fortunato, il capo della sala stampa di Assisi, che ha presentato il suo ultimo libro “Francesco il Ribelle”. La presentazione dei vari segmenti – a prova di questa collaborazione tra il mondo laico e quello religioso – è stata affidata al Prof. Filippo Ianniello e al Vescovo di Sessa Aurunca Mons. Orazio Francesco Piazza. La serata ha visto, invece, protagonisti i brani ripresi dalla Bibbia e dal Corano (nonchè da vari testi filosofici) prima recitati in lingua originale, poi riportati in italiano dall’attore Peppe Servillo. A chiusura, la melodia tricorde del Miserere – vagabonda per le vie di Sessa, presa in un momento della sua intimità quaresimale – ha suggestionato l’interessatissimo pubblico dei Dialoghi che si è trattenuto sino a notte fonda. In programma oggi, intanto, c’è il Dr. Raffaele Cantone (Presidente dell’Autorità Anti-corruzione) e il Direttore de “L’Espresso” Marco Damilano. Una giornata positiva per Sessa Aurunca e per il territorio, di forte impatto culturale ed emotivo, oltre che di larghe prospettive.