Terra dei Fuochi: sequestrata discarica abusiva di 4.000 mq. a Capodrise da parte dei Carabinieri del NOE di Caserta

I militari hanno accertato che sull’intera superficie erano stati smaltiti nel tempo ingenti quantitativi di rifiuti di natura eterogenea, stimati in circa 4.500 mc, costituiti prevalentemente da pezzatura di asfalto, detriti da demolizione edile, guaine bituminose, plastica, ferro, legno, vetro, corrugati, pneumatici fuori uso, onduline in materiale contenente amianto ed altro, il tutto depositato sul nudo terreno senza alcuna protezione per le matrici ambientali. Il valore complessivo del sequestro ammonta a circa 350.000,00 euro

CAPODRISE – Proseguono incessanti i controlli dei Carabinieri del Comando per la Tutela Ambientale per contrastare i crimini in materia ambientale con particolare riguardo alla illecita gestione dei rifiuti. I Carabinieri del NOE di Caserta, nella giornata di lunedì 3 febbraio 2020, hanno proceduto, nel comune di Capodrise (CE), al sequestro di un’area dell’estensione di circa 4.000 mq. ingombra di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi.

Nello specifico, i militari hanno accertato che sull’intera superficie erano stati smaltiti nel tempo ingenti quantitativi di rifiuti di natura eterogenea, stimati in circa 4.500 mc, costituiti prevalentemente da pezzatura di asfalto, detriti da demolizione edile, guaine bituminose, plastica, ferro, legno, vetro, corrugati, pneumatici fuori uso, onduline in materiale contenente amianto ed altro, il tutto depositato sul nudo terreno senza alcuna protezione per le matrici ambientali.

sequestro rifiuti tossici

Il responsabile dell’area è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per aver realizzato una discarica abusiva. Il valore complessivo del sequestro ammonta a circa 350.000,00 Euro.