ALLARME TRA GLI IMMIGRATI : CASI DI MENINGITE E DI SCABBIA

Allarme sanitario in provincia di Caserta. Ricoverate in ospedale, ad Aversa, due persone affette l’una da scabbia e l’altra da meningite.

 

Entrambi i pazienti sono di origine nordafricana.

Nei giorni scorsi, all’ospedale Moscati di Aversa, sono stati segnalati i due casi. Il primo paziente, un 28enne maghrebino, è affetto da scabbia. Il secondo, più inquietante, riguarderebbe un sospetto caso di meningite ai danni di un immigrato di 40 anni. L’uomo  è stato trasferito all’ospedale Cotugno di Napoli dove è ricoverato presso il reparto di malattie infettive.

Il paziente è stato sottoposto a tutti i controlli e le analisi del caso per verificare la diagnosi di sospetta meningite e attivare, insieme alle cure, anche un’operazione di profilassi sul territorio.

Non è il primo caso del genere che si verifica nella città casertana. All’inizio del mese di ottobre, un bimbo di appena dieci anni era stato ricoverato prima al “Moscati” e successivamente trasferito al “Cotugno” di Napoli. I medici gli riscontrarono una forma di meningite che, per fortuna, fu ritenuta curabile dai sanitari napoletani. Giusto un mese prima, a settembre, un altro bimbo di undici anni aveva accusato gli identici sintomi a Trentola Ducenta, sempre nella provincia di Caserta e, soccorso prima all’ospedale di Aversa, fu trasferito alla struttura sanitaria di Napoli.