Segnaletica sperimentale. Ma avete consultato il popolo?

Il Sindaco e il suo vice hanno deciso di stravolgere la viabilita'

di Tacco di Ghino
Situazione alquanto assurda  quella che si sta verificando a Casapulla, dove il Sindaco e il suo vice hanno deciso si stravolgere la viabilita‘, penalizzando di fatto automobilisti, artigiani, commercianti.

Non vogliamo apparire nostalgici, pero’ non possiamo dimenticare che, quando in questa citta’ governavano socialisti e democristiani, le opere venivano realizzate e i sindaci rispettavano, anzi consultavano la cittadinanza su problematiche importanti.

Oggi, purtroppo, non e’ cosi’. Le decisioni relative alla viabilita’ e alla segnalitica in citta’ pare siano state adottate motu proprio   dal sindaco senza  interlocuzione con gli  altri consiglieri di maggioranza , d’intesa solo con l’Ufficio Tecnico e con il Comando  della Polizia Municipale.

E cosi’ si e’ cambiata la segnaletica di Casapulla con una serie di direzioni obbligatorie e divieti di accesso.

La domanda, pero’, resta :  le multe alle auto in sosta vietata quando vengono comminate  ?

L’amministrazione di una citta’ e’ sicuramente una questione di esperienza.Quindi,  amici e compagni, che avete vinto le elezioni a Casapulla ,cercate di correggere la rotta, altrimenti, nonostante la segnaletica rimodulata,  andrete a sbattere contro il popolo che la prossima volta potrebbe non sostenervi con i consensi fino ad ora ricevuti. 

Per la verità ,nella giunta Lillo, vi sono assessori professionali ed esperti, come Martusciello e Melchionne. Agli altri si chiede una maggiore determinazione nell’amministrazione della citta’?

Dottore Bosco, dall’alto della sua esperienza, indichi la strada giusta a questo neo sindaco imprenditore altrimenti il popolo potrebbe rischiare di stancarsi.