Caserta. Ato Rifiuti: l’elezione del Coordinatore salta al 15 marzo. Il Consigliere Regionale Gennaro Oliviero isolato dal Pd

di TACCO di GHINO
Caserta. Rinviata al giorno 15 marzo 2017 l’elezione del Coordinatore dell’Ato Rifiuti  – Ambito Territoriale Ottimale per la gestione dei rifiuti –  a causa di  disguidi nella comunicazione ai membri del consiglio da parte del Consigliere anziano Celiento.

Antonello Velardi, Sindaco di Marcianise, dunque, al momento non e’ il Coordinatore dell’Ato Rifiuti, come , invece, era stato stabilito dalle forze del centrosinistra.

L’Ato rifiuti  Caserta dovrebbe essere un ente strumentale preposto ad individuare nell’ area di Terra di Lavoro soluzioni ottimali finalizzate alla riduzione degli sprechi e alla trasformazione dei rifiuti in risorse.

Tutto questo potrebbe corrispondere al vero  se, invece, alla base della organizzazione  dell’Ato non vi fossero preminenti esigenze politiche.

A non volere Antonello Velardi alla guida dell’Ato sembra che siano il Consigliere Regionale Gennaro Oliviero e l’Europarlamentare Nicola Caputo, i quali sponsorizzano  Emiddio Cimmino, Sindaco di San Tammaro.

Sono in molti a pensare che il rinvio della elezione di Antonello Velardi a Coordinatore Ato Rifiuti rappresenti per Gennaro Oliviero una sorta di ” vittoria di Pirro”.

In realta’, il Pd di Terra di Lavoro starebbe tramando per isolare il Consigliere Regionale Gennaro Oliviero, ex Socialista,  ultimo arrivato , che non sa più a chi santo votarsi per far eleggere il fratello Giuseppe, dipendente della regione Campania, a sindaco di Portico di Caserta.

A remare contro Gennaro Oliviero vi sarebbero il Consigliere Regionale Luigi Bosco,  coadiuvato da due donne  molto valide , la Senatrice Rosaria Capacchione –  Giornalista Professionista – e l’Onorevole Camilla Sgambato – Docente e moglie dell’Avvocato Giuseppe Stellato, persona perbene ed apprezzata da tutti.

Se la Politica finisce per ” A”, e , quindi, e’ Donna, – ed oggi 8 marzo si celebra la Giornata Internazionale della Donna – e’ anche vero  che sarebbero proprio queste due autorevoli esponenti femminili  del Parlamento e della Sinistra casertana   ad avere deciso di punire di  “TRADITORE OLIVIERO” e di rimandarlo al mittente, il PSI di Terra di Lavoro, di Maria Luisa Chirico.

Antonello Velardi , sindaco di Marcianise, dovrà pazientare, ed a meno di ulteriori colpi di scena, sarà eletto il prossimo 15  marzo .

Ai consiglieri regionali della  provincia di Caserta  un avviso da parte del Meteo nazionale:” La tempesta è in arrivo, godetevi gli ultimi sprazzi di legislatura regionale”.

Se dovesse vincere Orlando alla Segreteria Nazionale del Partito Democratico , sara’ De Luca  il nuovo leader del PD in Campania e quindi farà piazza pulita di coloro i quali non sono stati mai DC,poi Margherita, poi Ulivo, poi democratici , ma semplicemente  ex comunisti.

Tempi duri per  quanti  hanno fatto il salto della quaglia,  che dovranno pagare il pedaggio per aver acquistato solo il biglietto di andata. Fra questi proprio Gennaro Oliviero, che potrebbe sempre rimanere  nella sua Sessa Aurunca e qui candidarsi come Sindaco.

Siamo sicuri che i suoi  concittadini lo perdonerebbero  per aver scelto il PD, abbandonando i valori socialisti di Pietro Lagnese, Generoso Iodice, Francesco De Martino, Pietro Nenni, Sandro Pertini e Bettino Craxi.