Il  24 agosto la XII Commemorazione di Pontelandolfo e Fragneto Monforte

Nessun silenzio potrà mai cancellare quel terribile momento storico che ci vide soccomberei su ordine del bieco Conte di Cavour

Il  24 agosto la XII Commemorazione di Pontelandolfo e Fragneto Monforte

Nessun silenzio potrà mai cancellare quel terribile momento storico che ci vide soccomberei su ordine del bieco Conte di Cavour

Si rinnova anche per il 2019 la Commemorazione dei Martiri di Pontelandolfo e Fragneto Monforte , sarà la XII edizione, quella che si terrà il 24 AGOSTO dalle ore 10.30, presso Fragneto Monforte (uscita SS 88, presso contrada Celone).

I Comitati Due Sicilie in collaborazione con il Centro Studi Arti e Tradizioni popolari e La Takkarata gruppo folk  di Fragneto Monforte,  organizzano la Commemorazione dei Martiri di Pontelandolfo e Fragneto Monforte .

Il raduno si sosterrà  nei pressi della targa dedicata ai martiri di quell’eccidio che colpì appunto anche la zona del piccolo paese attiguo ai comuni di Pontelandolfo e Casalduni.

Sarà una mattinata dedicata al ricordo di tutti i Martiri dell’unità voluta dai Savoia.

Abbiamo deciso quest’anno di manifestare l’evento solo attraverso la deposizione di un fiore e di una corona che è oramai il simbolo del ricordo che da anni perpetriamo .

Dalle pagine del ricordo di questi anni, sottolineo queste parole, che sono il sunto della nostra lotta identitaria e del rispetto per i martiri duosiciliani :” Maestà Francesco II, nutro la speranza che, da quell’angolo di Paradiso dove il buon Dio Vi ha posto, abbiate potuto gioire per ciò che si è avverato ieri a Pontelandolfo e che per questo abbiate per un attimo perdonato il vostro popolo. Quelle bandiere che garrivano nel paese di Pontelandolfo, erano la obiezione mossa al mondo intero che le vostre Due Sicilie ci sono ancora, vive, giovani e fedelissime.

I cittadini massacrati dall’invasore piemontese in quel maledetto agosto del 1861 erano lì accanto a noi, don Epifanio in testa, senza dubbio alcuno. Passeggiavano al nostro fianco finalmente sorridenti e liberati dal dolore e dall’angoscia del dubbio che li ha accompagnati in questo lungo interminabile silenzio che dal loro assassinio giunge sino all’evento commemorativo allestito ieri 14 agosto 2008.

Finalmente abbiamo reso giustizia alle loro anime e rimosso i dubbi che li avranno accompagnati in questi anni di abbandono inspiegabile ed imbarazzante. Ieri finalmente abbiamo ridato onore a quel nostro sangue violentato dall’invasore, nonostante gli ostacoli e , nonostante la vergognosa posizione di ascaro intrapresa dai massimi amministratori politici del paese sannita, la cittadina ha risposto copiosa : Presente!”

Essere presenti all’evento è e deve essere un obbligo, perché la Storia non si serve solo attraverso momenti politici ma anche e soprattutto attraverso la presenza fisica, per quel che concerne il comune sentire, quel senso di appartenenza che talvolta viene meno.

Nessuno di noi permetterà di far obliare quei tragici momenti di agosto 1861, nessun silenzio potrà mai cancellare quel terribile momento storico che ci vide soccomberei quando, su ordine del bieco Conte di Cavour, vennero trucidati i cittadini inermi (anziani, donne e bambini) di Pontelandolfo, di Casalduni e di Fragneto Monforte. Un eccidio che la Storia scritta dai Savoia ha per anni meticolosamente nascosto agli italiani.

Vi aspettiamo, portate un fiore e soprattutto le bandiere

Due Sicilie vivat