IL PSI CASERTA AL FIANCO DEI LAVORATORI DELLA JABIL Circuit di Marcianise

 

Marcianise. La Federazione PSI di Caserta, come già fatto in passato, scende in campo affianco dei lavoratori della Jabil Circuit di Marcianise, in questo particolare e difficile momento.
La richiesta della società è scandalosa, ma soprattutto “contra legem”.
Ordinare in questo momento perdurante di Pandemia, un licenziamento collettivo di 190 dipendenti,(lunedì 25 maggio, successivo al periodo di cassa integrazione straordinaria, è inaccettabile!
Non rispetta la norma che vieta i licenziamenti durante il periodo di emergenza nazionale.
La proprietà non può offendere la dignità dei lavoratori, imponendoli di accettare le condizioni aziendali o subire il taglio dalla pianta organica aziendale.
I Socialisti della provincia di Caserta esprimendo ancora solidarietà e vicinanza ai dipendenti Jabil e alle loro famiglie, contestualmente, attraverso i propri dirigenti regionali e nazionali, lanciano un appello al presidente De Luca, affinché faccia sentire la sua “imponente” voce al Governo centrale, per mantenere una speranza e soprattutto garantire certezze per il futuro di queste famiglie.