MINACCE RICEVUTE DAL SINDACO VELARDI

 

Si fa sempre più chiara la situazione che vede coinvolto Antonello Velardi, il sindaco di Marcianise che nei giorni scorsi aveva sospeso il suo ‘Diario’ su Facebook facendo intendere di aver subito minacce ed intimidazioni.

Come abbiamo scritto in un articolo sabato, le minacce rivolte al primo cittadino sono presenti in due video postati su Facebook: uno risalente ad ottobre (postato con data 2 ottobre seppure riprenda una foto scattata il 20 ottobre) in cui si vede un Beagle in via Roma a Marcianise, proprio nei pressi dell’ingresso degli uffici comunali, e si odono degli spari di mitraglietta; il secondo risulta postato il 2 novembre ed è molto più cruento. E’ un vero e proprio video in stile Isis, che riprende corpi con teste mozzate ed anche un fotomontaggio che fa riferimento direttamente al sindaco di Marcianise.

Sempre sabato si è svolto un flash mob di solidarietà al primo cittadino: consiglieri, assessori e sostenitori di Velardi hanno sfilato sotto il municipio indossando maschere raffiguranti il volto del sindaco e con striscioni su cui scritto “SiamotuttiAntonello” e “Giùlemanidallacittà”.

 

Nel rispondere e ringraziare chi si sta spendendo per lui, Velardi però precisa qualcosa che fino ad oggi non era ancora chiara: chi sarebbero i mandanti di tali minacce.