Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

MONDRAGONE. IL NO ALLA PAURA DI MONDRAGONE (R)ESISTE.

MONDRAGONE. “E’ indescrivibile il nostro stato d’animo alla luce della decisione presa ieri dall’amministrazione dopo l’incontro in prefettura. Il Sindaco e la sua giunta, dopo gli episodi degli ultimi giorni ai Palazzi “Cirio”, hanno deciso di lavarsene le mani e cedere ai proclami di chi in questi giorni pretestuosamente sta alimentando un clima di odio pronto a scoppiare.

Il compito di un’amministrazione è quello di indirizzare e non quello di cedere alla paura adottando misure totalmente incapaci di risolvere le problematiche sociali e di ordine pubblico della città. Nelle dichiarazioni del Sindaco non si fa minimamente accenno alle politiche sociali, educative e culturali utili a una risoluzione a lungo termine che si addicono a una Comunità sana.

Con un Sindaco così debole nei confronti del clima di odio razziale che si è venuto a creare, c’è il rischio che ben presto possano scoppiare nuovi e più gravi episodi di violenza.

Ci appelliamo a tutti i cittadini, parroci, forze politiche, associazioni e comitati del territorio a prendere una posizione contro chi in questi giorni vuol cavalcare il malcontento proponendo politiche pericolose e inconcludenti. Intanto, chiediamo all’amministrazione di tenere sotto controllo eventuali manifestazioni xenofobe e non autorizzate che avrebbero come unico obiettivo quello di acuire maggiormente il clima di violenza.

Mondragone, va ricordato, è prima di tutto di chi la ama.”

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale