SAN NICOLA LA STRADA. Seconda conferenza stampa di fine anno del sindaco Marotta giunto al giro di boa della consiliatura

NUNZIO DE PINTO

Seconda conferenza stampa di fine anno del sindaco Marotta giunto al giro di boa della consiliatura

SAN NICOLA LA STRADA – Il sindaco Vito Marotta, nell’Aula Consiliare del Palazzo Comunale, ha tenuto Venerdì 29 dicembre 2017 con inizio alle ore 15.30 il consueto incontro di “Fine Anno” con i rappresentati della stampa locale e provinciale (Nicola Ciaramella per il Corriere di San Nicola, Enzo Di Nuzzo per il Sabato Non Solo Sport, Lucio Bernardo del Mattino, Francesco Marino per CasertaFocus e Nunzio De Pinto per Belvedere News) per il tradizionale scambio di auguri e per tracciare un bilancio delle attività svolte nei dodici mesi della sua consiliatura relativa all’anno 2017 e prospettare gli obiettivi che l’Amministrazione Comunale si prefigge per il nuovo anno. È stata, dunque, una occasione per uno scambio di auguri per un migliore anno nuovo, con l’animo proteso alle promesse del futuro ma con il cuore rivolto a chi nel presente dispera. L’appuntamento di Venerdì 29 dicembre 2017 è il secondo della consiliatura del sindaco Marotta, nel corso del quale il primo cittadino ha tracciato un bilancio consuntivo delle cose fatte nel corso del 2017. Marotta ha elogiato in massa tutti i suoi collaboratori, lo staff, i dipendenti comunali, gli assessori ed i consiglieri comunali, sia della maggioranza che dell’opposizione. Oltre a Marotta erano presenti gli assessori: Maria Natale, Vincenzo Mazzarella, Domenico Sortino e Antonio Megaro, (era assente l’assessore al Bilancio, Tributi, Innovazioni Tecnologiche, Enza Perna, nominata lo scorso 19 ottobre 2017) ed i consiglieri delegati: Alessia Tiscione, Franco Feola, Michela Papa, Gianni Motta e il segretario cittadino del Partito Democratico Biagio Salvatore Annunziata. Il sindaco ha sviscerato tutti I problemi che si trova ad affrontare quotidianamente ed ha ricordato quanto scritto nella relazione programmatica letta nel corso del Consiglio Comunale del 15.10.2015, ma ha voluto simbolicamente fare alcuni esempi divisi per settore. “Una corretta informazione alla cittadinanza” – ha affermato – “fa la differenza e, non avendo la possibilità di avere un giornalista alle nostre dipendenze date le scarse risorse economiche, ci affidiamo a mezzi più spartani, come la telefonata, il colloquio personale, e attraverso la mia pagina facebook”. Marotta ha esternato il suo personale ringraziamento agli assessori, ai consiglieri comunali di tutta la maggioranza e dell’opposizione, ai dipendenti comunali con un ringraziamento speciale al personale della Locale Polizia Municipale che, dallo scorso maggio 2017, è senza un Comandante e, nonostante ciò, hanno sempre dato il massimo. Non sono mancati i ringraziamenti ai Volontari del Nucleo Comunale della Protezione Civile che, anche nel corso di violenti temporali sono scesi di notte insieme ai dipendenti comunali per dare il loro contributo per il bene della Città. “Siamo al giro di boa” – ha detto Marotta – “e ciò che abbiamo fatto in questi due anni e mezzo è essere tornati alla normalità. Questo è ciò che io e la mia squadra abbiamo sempre detto durante la campagna elettorale: far sì che la Città tornasse ad essere “normale”, ad avere un buon decoro urbano. Abbiamo rimesso in ordine tutto l’impianto della illuminazione pubblica che faceva acqua da tutte le parti, è stato ripristinato il verde pubblico, alla Rotonda abbiamo installato 24 armature elettriche per il potenziamento della illuminazione dell’unico vero grande polmone della Città, abbiamo provveduto ad mettere a posto ben 9 strade. Ora dobbiamo fare uno sforzo in più con progetti a più lungo respiro e in prospettiva.Il governo di una città” – ha affermato facendo riferimento alla relazione programmatica – “richiede coinvolgimento, compartecipazione, condivisione. Sarà questo il metodo a cui l’Amministrazione Comunale ispirerà la sua azione: la condivisione. Di questa nuova politica tenterò di tracciare le coordinate e le linee di indirizzo, consapevole del fatto che insieme dovremo sostanziarle di contenuti. Il benessere della nostra comunità passa innanzitutto attraverso il recupero di un rapporto sereno e soprattutto naturale con l’ambiente in cui viviamo. Non è possibile raggiungere tale ambizioso obiettivo senza una convinta trasformazione dei nostri comportamenti. A tal fine attueremo una politica sui rifiuti basata sulla capacità di ridurre, riciclare, raccogliere in modo differenziato e di promuovere il riuso e, in ultimo ma non ultimo e di vitale importanza, la promozione delle basilari politiche ambientali”. A questo proposito, Marotta ha sottolineato come la raccolta differenziata per il 2017 ha raggiunto il 41,15 per cento, dieci punti percentuali in più rispetto al 2016. “Certo” – ha aggiunto – “non siamo ancora ai livelli previsti dalla normativa (65%, ndr.) ma ci stiamo prodigando a migliorare la raccolta a cominciare dall’ultimazione dell’isola ecologica che, nonostante sulla DHI sia caduta la scure dell’interdittiva antimafia, sta per giungere a conclusione. L’aumento della raccolta differenziata consente la riduzione dei costi di smaltimento dei rifiuti oltre che la possibilità di ottenere, per le casse comunali, degli introiti derivanti dalla commercializzazione dei materiali differenziati quali plastiche, vetro, metalli vari, ecc…, tramutandosi il tutto in una forte riduzione delle quote di costo a carico dei cittadini”. Ha poi sottolineato come vicino il cimitero cittadino sia attivo tutti i giorni l’Ecomobile dove i cittadini possono recarsi a gettare i rifiuti per la tipologia prevista dallo sversamento di carta, cartone, vetro. “Poche azioni pensate, organizzate, seguite e perseguite” – ha aggiunto – “fino al raggiungimento del nostro obiettivo: ridare dignità alla nostra San Nicola, la San Nicola di tutti. In via del tutto simbolica, il sindaco ha parlato di alcune delle cose fatte per ogni singolo settore. “Nel campo dei LL.PP. è stata data particolare attenzione al rifacimento di nove strade, cosa mai fatta prima; anche al cimitero abbiamo provveduto a rifare i bagni, i vetri del cappellone, gli altari e nei prossimi giorni altro sarà fatto. Non è vero che la mia amministrazione abbia consentito di costruire altri fabbricati, è una colossale menzogna” – ha aggiunto – “abbiamo solo autorizzato il completamento di quelle progettazioni già approvate. Nel campo delle Politiche Sociali, noi dipendiamo in tutto dall’Ambito C1 dove le iniziative non possono essere fatte in autonomia, ma abbiamo garantito i servizi ai cittadini. Un esempio è il “Campus della Salute” che abbiamo tenuto in Viale Europa dove abbiamo garantito ben 500 visite, più di quelle del capoluogo casertano”. È poi tornato sulla raccolta rifiuti ed ha informato che a giorni il Prefetto di Caserta nominerà 11 commissari per il settore rifiuti, uno per ciascuno degli 11 comuni dove la DHI ha la gestione della raccolta dei rr.ss.uu. Nel settore della Sicurezza cittadina, Marotta ha enunciato tutto quanto fatto e che di più non si può fare. La relativa Commissione consiliare darà avvio ad una rivisitazione del Regolamento di Polizia Municipale anche per adeguarlo alle nuove norme, compresa la possibilità per il Sindaco di emettere il cosiddetto DASPO nei confronti dei lavavetri e delle prostitute. L’Assessore Sortino ha annunciato che sono stati scovati diversi commercianti completamente sconosciuti al Fiso ed è stato possibile recuperare 150.000 euro. Per quanto riguarda la rotatoria del Viale Carlo III^ e Recale ha affermato che i lavori sono fermi ma senza che la Città di San Nicola abbia alcuna colpa. Sembra che tutto debba essere ricondotto a tre alberi che il progetto originale della Provincia di Caserta non aveva inserito che, invece, il responsabile della Soprintendenza ha trovato e questo fatto ha creato degli attriti fra i due enti, oltre alla mancanza di liquidità da parte della stessa provincia. La conferenza stampa si è, infine, conclusa alle ore 17.30 con il tradizionale scambio di Auguri per l’anno Nuovo.