Varcaturo. Sversamento rifiuti scoperto con drone

Brillante operazione dei Carabinieri tra Napoli e Caserta

Un’operazione per contrastare reati ambientali e prevenire incendi di rifiuti nella ‘Terra dei fuochi’ è stato effettuato a Varcaturo, tra le province di Napoli e Caserta, dai Carabinieri della locale stazione insieme a colleghi Forestali del CUFA (Comando unità forestali ambientali ed agroalimentari) con l’ausilio di un drone.

Denunciata in stato di libertà una 64enne del luogo, la proprietaria di un terreno di circa 600 metri quadrati in via Madonna del Pantano sul quale aveva permesso lo sversamento di rifiuti. Solo con l’ausilio del drone si è riusciti a rilevare la presenza di rifiuti, speciali e non su un’area di circa 180 metri quadrati, in parte nascosta alla vista da una sorta di barriera di vegetazione e tra l’altro non visibile da chi transita per le normali vie di comunicazione.

Secondo quanto reso noto i Carabinieri vi erano stati sversati illegalmente elettrodomestici in disuso, rifiuti urbani e materiale edile di risulta. L’intera area è stata adesso sottoposta a sequestro.