Violenza al San Leonardo. Arnaldo Gadola e Giuseppe Alviti elogiano l’intervento delle forze dell’ordine e guardie giurate

Una violenza inaudita ieri sera presso l'Ospedale San Leonardo

Hanno preso a calci la porta del triage dove vengono registrati i pazienti, sono entrati e hanno aggredito l’uomo che si trovava all’interno. Calci pugni e un vetro rotto. Una violenza inaudita ieri sera presso l’Ospedale San Leonardo per una lite tra parenti. Il diverbio sarebbe cominciati nei reparti del nosocomio poi proseguito in pronto soccorso dove le persone erano scese per farsi refertare. I danni sarebbero all’esterno del pronto soccorso dove è stata divelta una porta e rotto il vetro dell’accettazione. Sul posto gli agenti del commissariato di Castellammare guidati da Vincenzo Gioa che hanno identificato gli autori dell’aggressione.

“Un’onda di barbari-commentano  Arnaldo Gadola e Giuseppe Alviti leader dell’associazione Guardie particolari giurate del pronto soccorso frazie ai quali l’aggressione non si è spostata dove c’erano altri malati. I medici in servizio hanno continuato a svolgere il proprio lavoro salvaguardando i propri pazienti”.