BICENTENARIO DI CASERTA CAPOLUOGO: IL SINDACO ANNUNCIA LA CELEBRAZIONE ALLA SOCIETA’ DI STORIA PATRIA

CASERTA. Il bicentenario della erezione di Caserta a capoluogo di Terra di Lavoro, decretata da Ferdinando I di Borbone il 15 dicembre 1818, sarà celebrato adeguatamente con un articolato programma coinvolgente i cittadini, le Istituzioni, tutte le risorse socio-economiche del territorio in una edificante sinergia tesa alla migliore valorizzazione del territorio. Lo ha annunciato il sindaco Carlo Marino ieri mattina in occasione del tradizionale scambio degli auguri natalizi della Società di Storia Patria alla quale ha espresso il più vivo apprezzamento per l’attività svolta .Quanto prima – ha aggiunto il primo cittadino – costituiremo il tavolo tecnico per l’elaborazione di un progetto organico funzionale alla prospettazione del volto più autentico di Caserta e della sua provincia, attingendo al suo vissuto significativo in una proiezione di sicuro avvenire.E’ stata l’applaudita conclusione estemporanea di un incontro informale aperto dalla sintetica relazione morale del Presidente dell’Istituto culturale, Alberto Zaza d’Aulisio, coadiuvato dal vice-presidente Michele De Simone, dal Bibliotecario Giuseppe de Nitto, dal segretario Marco Lugni e dal consigliere Raffaele Ciccarelli.

Il consuntivo operativo dell’anno che sta per concludersi è stato sostanziato, tra l’altro, oltre che dalla intensa attività di organo consultivo della Prefettura per la Toponomastica provinciale, dai partenariati con la Brigata Bersaglieri Garibaldi per le celebrazioni del centenario della prima guerra mondiale e con l’Archivio di Stato per la realizzazione della “Domenica di carte”, dalla collaborazione col Comune di Casagiove per la celebrazione del 70° della ricostituzione della sua autonomia amministrativa, dalla organizzazione dei convegni di Mondragone e di Santa Maria a Vico per i 70 anni della Costituzione repubblicana nonché dalla donazione di una biblioteca di oltre 700 volumi al Comune terremotato di Cittàreale, allestita col supporto di cittadini e di vari Enti di Caserta.

Hanno anche preso la parola il Comandante della Brigata Garibaldi, generale Nicola Terzano, per esprimere il suo radicamento affettivo alla Città nella condivisione del suo ruolo civile e culturale, ed il Presidente emerito del Tribunale di S.Maria C. V. Andrea Della Selva per esternare il più vivo compiacimento al Sindaco per l’attenzione manifestata verso la storia e la cultura di Caserta, Città e capoluogo.

.