Caserta. Si masturba sul treno regionale Roma/Napoli

Un rumeno, per sedurre una ragazza, prima ha cominciato a masturbarsi e poi l'ha bloccata e palpeggiata

Caserta / Napoli .  Durante un viaggio da Roma a Napoli sul Regionale 2405, una ragazza poco più che maggiorenne proveniente da Roma e diretta nel capoluogo partenopeo è stata vittima delle attenzioni morbose di E.M., ventiseienne di nazionalità romena già noto alle forze dell’ordine che, approfittando dell’assenza di altri viaggiatori sulla carrozza, ha cominciato dapprima a masturbarsi davanti alla ragazza, e poi l’ha bloccarla e palpeggiata impedendone la fuga.

La giovane, rimasta per alcuni minuti in balia dell’uomo, è riuscita a fatica a liberarsi e a chiedere aiuto al capotreno che a sua volta ha provveduto tempestivamente ad allertare la Polfer.

Appena giunti alla stazione di Napoli Centrale il ventiseienne è stato bloccato dal personale del Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Campania e messo a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria che ne ha disposto successivamente la sottoposizione alla misura cautelare in carcere.

Il pregiudicato è stato associato alla casa circondariale di Poggioreale.
Per la prima volta dall’entrata in vigore della Legge 19.07.2019 n. 62, che innova e modifica la disciplina penale in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere, il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania ha applicato il cosiddetto “Codice Rosso” che prevede l’avvio, in breve tempo, del procedimento penale e dispone misure di tutela per le vittime di violenza sessuale.