Emergenza Covid .sinistra Italiana Caserta : Salvini e Zinzi a Mondragone ? Sciacallaggio Politico

Le vicende che si sono sviluppate negli ultimi giorni a Mondragone, con lo scoppio di un focolaio di coronavirus all’interno dei palazzi ex Cirio e i disordini che si sono registrati, ci lasciano profondamente preoccupati sotto diversi punti di vista.
La diffusione del contagio è il risultato anzitutto di inumane condizioni di sovraffollamento non degne di un paese civile. All’interno di questi alloggi vivono lavoratori agricoli prevalentemente di nazionalità bulgara sfruttati con paghe da fame nelle campagne della zona, braccia del caporalato locale.
È  sacrosanto pretendere il rispetto della zona rossa e delle misure di contenimento, ma occorre che le istituzioni, anziché avventurarsi in meschine operazioni di propaganda politica, garantiscano a famiglie che vivono del proprio mal retribuito lavoro le condizioni per sopravvivere.
Le dichiarazioni del consigliere regionale Zannini “zingari ignoranti che non capiscono”, peraltro censurate anche da una parte della stessa coalizione di centrosinistra, sono inaccettabili e vergognose, sovrapponibili nella sostanza a quelle della destra leghista e neofascista.
L’annuncio della visita  del leader della Lega Salvini, che sarà accompagnato dall’on.Zinzi fresco di passaggio tra le fila dei lumbard, dimostra che siamo in presenza dell’ennesima operazione di sciacallaggio politico che facendo leva sulle paure della gente prova a costruire consenso sui peggiori istinti e la peggiore cultura presenti nella società italiana. Sinistra italiana parteciperà domani al presidio delle associazioni e dei movimenti locali per ribadire che Salvini non è il benvenuto nelle nostre terre e che MONDRAGONE NON SI LEGA!
Antonio Dell’Aquila coordinatore provinciale SI Caserta
Tonino Scala coordinatore regionale SI Campania